header background
Tu sei qui: Home / bilancio / famiglie
Il bilancio del bene comune
famiglie
per le comunità familiari e persone singole

Ognuno di noi, come privato cittadino, gruppo, famiglia o piccola comunità, si muove nello spazio economico condizionando a livello micro il contesto sociale ed ambientale. Nel modello economico che stiamo costruendo il proprio agire nello spazio economico (che è sempre collettivo) è strettamente legato a quello delle imprese e degli enti locali. Nella nuova economia i cittadini, singoli o associati, le imprese e gli Enti pubblici collaborano per la realizzazione di un obiettivo comune: la creazione del massimo beneficio per la comunità.
Analizzare e valutare i propri comportamenti aiuta a capire quanto e come contribuiamo alla realizzazione di quest’obiettivo.
Se crediamo nella democrazia, nell’equità, nella sostenibilità ambientale, nella parità di accesso alle risorse, nella dignità della vita, analizzare i nostri comportamenti ci permette di valutare la coerenza con le nostre idee e i nostri valori. E se tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, il Bilancio del bene comune è la nostra barca per attraversare il mare con i suoi ostacoli, piccoli o grandi e realizzare noi stessi nella nostra comunità.

famiglie

La matrice e il manuale per comunità familiari e cittadini sono attualmente in fase di sperimentazione.
Scarica
la matriceil manuale
un app per smartphone

Partner:

logo_bancaeticalogo_bilanciGiustizia
Tavolo Res
www.economiasolidale.net
Banca Etica
www.bancaetica.it
Bilanci di Giustizia
www.bilancidigiustizia.it
famiglie
Il bilancio
famiglie
Come è nato il progetto

Questo documento è nato della collaborazione tra il Tavolo della Rete di Economia Solidale (Tavolo RES), il movimento dell’Economia del Bene Comune (EBC), il movimento Bilanci di Giustizia (BdG) e Banca Etica.
Il percorso di collaborazione tra queste quattro realtà si è avviato in occasione della partecipazione di alcuni rappresentanti del Tavolo RES alle giornate sulla sostenibilità organizzate dal movimento dell’Economia del Bene Comune a Bressanone nel maggio 2013 “L’arte della libertà” .
A questo è seguita la partecipazione del movimento EBC all’incontro nazionale dei Gruppi di Acquisto Solidale (GAS)  “IO SBARCO! Nuove imprese per GAS e DES nel giugno 2013.
In questa occasione alcuni Gasisti appartenenti anche al movimento Bilanci di Giustizia hanno proposto di studiare uno strumento nuovo utilizzando gli indicatori del movimento EBC che potesse essere utile per misurare la rilevanza e la qualità degli “spostamenti” dei consumi.
Nell’ottobre 2013 si è formalizzata la collaborazione tra Tavolo RES, EBC, BdG e Banca Etica finalizzata all’obiettivo condiviso.
Nell’agosto del 2014 all’incontro nazionale di BdG “Rimettere il mondo al mondo: tessere i fili di economie diverse” è stato organizzato un Workshop a cui hanno partecipato Ebc, Banca Etica e Tavolo RES per dare concretezza e seguito pratico all’obiettivo condiviso.
Il lavoro è proseguito a novembre 2014 con l’incontro a Verona in cui i partecipanti hanno elaborato e definito lo schema della matrice EBC nonché il documento che sta accompagnando la sperimentazione.
Gli estensori di questo lavoro hanno inteso proporre a coloro che sono sensibili ad una “crescita sostenibile” riflessioni e domande per acquisire consapevolezza e comunicare agli altri i propri cambiamenti.