Il Bilancio del Bene Comune (BBC) è un percorso che aiuta le imprese a rendere chiaro come ogni valore è vissuto dall’organizzazione nel rapporto con ogni stakeholder, qual è il potenziale di miglioramento e quali temi vale la pena sviluppare in una strategia sistemica.
Attraverso i vari step del percorso l’organizzazione si interroga e si osserva per poter narrare e rendicontare il valore condiviso creato e definire obiettivi di miglioramento.

Tutto parte dalla VISIONE di imprese che desiderano essere responsabili dal punto di vista sociale e ambientale e creare prodotti più equi e sostenibili.
I VALORI CHE GUIDANO L’ECONOMIA DEL BENE COMUNE per le imprese sono le fondamenta per una umana convivenza. La dignità è il valore più alto, dove dignità significa uguale, inalienabile e incondizionato valore di tutti i membri della società. Ci sono poi la solidarietà, la giustizia, la sostenibilità ambientale, la trasparenza e la co-determinazione.
Perseguire il Bene Comune significa attivarsi per il BENESSERE DELLA COLLETTIVITA’ nelle relazioni con tutti i propri gruppi di stakeholder.
La guida di questo percorso è LA MATRICE DEL BENE COMUNE per le imprese: cuore, punto di partenza e guida per la redazione del Bilancio del Bene Comune, formata da 20 temi frutto dell’interazione tra i 4 valori e i 5 principali stakeholder delle imprese.
Oltre alla matrice, nella CASSETTA DEGLI ATTREZZI, per la redazione del Bilancio si ricorre anche al Manuale dell’Economia del Bene Comune e ai Consulenti EBC che possono accompagnare e guidare le imprese in questo percorso rendendolo più fluido.

Ma come si struttura il PROCESSO DI BILANCIAMENTO? E’ un processo che pone al centro le PERSONE che a partire da certe DOMANDE riflettono e osservano la propria organizzazione, individuando INDICATORI PROVANTI e facendo un’AUTOVALUTAZIONE ponendosi anche degli OBIETTIVI DI MIGLIORAMENTO.

Il percorso interno all’azienda poi trova anche un momento di confronto esterno attraverso SISTEMI DI VALUTAZIONE E VALIDAZIONE che possono realizzarsi con un gruppo di altre imprese PEER o attraverso un AUDIT da parte di un auditor EBC.

Il RISULTATO per l’impresa si concretizza in un processo trasformativo che trova espressione anche in un report narrativo, il Bilancio del Bene Comune, e un attestato di valutazione.
La condivisione con il network del Bilancio rappresenta un’opportunità sia come COMUNICAZIONE DEL BILANCIO DEL BENE COMUNE AGLI STAKEHOLDER, sia come facilitazione e contaminazione della propria filiera e dei propri interlocutori rispetto ai valori del Bene Comune.

La Federazione Economia del bene Comune richiede LA REVISIONE del Bilancio ogni 2 anni, ma se l’impresa è tenuta alla redazione del Bilancio sociale, alla Rendicontazione Non Finanziaria o è una società Benefit, dovrà provvedere all’aggiornamento secondo quanto richiesto dalla specifica normativa.

Visualizza e scorri il percorso verso il Bilancio del Bene Comune attraverso questa infografica, per avere in modo snello e immediato la fotografia dei vari step.

 

SCARICA l’INFOGRAFICA

Questo percorso è trasformativo e aiuta tutta l’organizzazione a evolvere.
Scopri come lo hanno effettuato alcune imprese pioniere e leggi i loro Bilanci del Bene Comune visitando la sezione BUONE PRATICHE o prendi contatto diretto con un CONSULENTE ABILITATO per condividere aspettative e opportunità di questo approccio!

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità dell’Economia del Bene Comune inoltre ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER e riceverai periodicamente le news da parte della Federazione dell’Economia del Bene Comune.

Condividi
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com
Scroll Up
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial