COMUNI

“Il nostro attuale sistema economico ‘sta funzionando al contrario’. Il denaro è diventato un fine in sè stesso piuttosto che un mezzo per ciò che conta davvero: una buona vita per tutti”

[Christian Felber, co-fondatore del EBC]

Perchè il Bilancio del Bene Comune per I COMUNI

Il Bilancio del Bene Comune (BBC) per i Comuni è uno strumento concreto a disposizione delle amministrazioni per:

  • Monitorare l’allineamento continuo della loro attività al perseguimento dell’interesse collettivo attraverso una valutazione del loro contributo al bene comune declinato nella relazione con 5 categorie di stakeholder (fornitori, finanziatori, collaboratori, cittadini e territorio, ambiente e future generazioni). Il Comune valuta la qualità dell’applicazione dei 5 valori fondamentali nella relazione con tutti i gruppi di stakeholder. Questo permette al Comune di affrontare meglio le sue sfide, di orientarsi strategicamente e di sviluppare
    il suo potenziale.
  • Offrire ai dipendenti comunali a tutti i livelli una bussola in grado di orientare verso ciò che è giusto nella presa delle decisioni.
  • Fare azione di trasparenza e accountability nei confronti dei cittadini del territorio rispetto all’effettivo perseguimento dell’interesse collettivo, all’impatto delle scelte e delle azioni intraprese sul bene comune e agli sviluppi futuri, ottenendo il sostegno di tutti i gruppi di interesse e, con il loro aiuto, assumendo un ruolo di pioniere sostenibile.
  • Aumentare la motivazione e l’impegno dei collaboratori e il senso di orgoglio e gioia di essere parte della comunità territoriale dei cittadini.

Che cos’è il Bilancio del Bene Comune per I COMUNI

Il Bilancio del Bene Comune si compone di:

  • Un report narrativo che include le azioni già intraprese e gli obiettivi di miglioramento per ogni tema
  • Un processo di autovalutazione che risulta nell’attribuzione di un punteggio indicante il grado di contribuzione del Comune al bene comune

Al momento, per la nuove versione 2.0 del Bilancio del Bene Comune per i Comuni non è ancora disponibile la validazione dell’autovalutazione attraverso audit esterno.

Redigere un Bilancio del Bene Comune rende chiaro come ogni valore è vissuto dal Comune nel rapporto con ogni stakeholder, qual è il potenziale di miglioramento e quali temi vale la pena sviluppare in una strategia sistemica.

La matrice del Bene Comune per I COMUNI

La matrice del Bene Comune è il cuore, il punto di partenza e la guida per la redazione del Bilancio del Bene Comune per un ente locale.

Si compone di 25 temi, frutto dell’interazione tra i 5 valori e i 5 principali stakeholder.

Analizzare il Comune attraverso i temi della matrice permette una valutazione sistemica della creazione di valore ambientale, sociale ed economico per tutti gli stakeholder del territorio di riferimento.

Scarica la Matrice 2.0 per i Comuni qui!

Il Manuale per I COMUNI

Il Manuale del Bilancio del Bene Comune per i Comuni è lo strumento di accompagnamento alla redazione del report narrativo e all’autovalutazione del contributo di un Comune al bene comune.

Il Manuale contiene:

  • Descrizioni approfondite di ogni tema e aspetto
  • Domande guida per iniziare una riflessione all’interno del Comune
  • Alcuni esempi e buone pratiche per ogni aspetto

Il manuale può essere utilizzato come un quaderno per la stesura del Bilancio del Bene Comune.

Presto sarà scaricabile qui la nuova versione del Manuale del Bilancio del Bene Comune 2.0 per i Comuni.

CONTATTACI!

Per avere maggiori informazioni sul Bilancio del Bene Comune per i Comuni o per iniziare un percorso di bilanciamento con l’aiuto di un Consulente EBC contattaci a:
comuni@febc.eu (per i Comuni italiani in lingua italiana)

gemeinden@febc.eu (per i Comuni italiani in lingua tedesca)

Scroll Up
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial